Archivio

Archivio

La Fondazione possiede l’archivio documentario personale dello storico e politico palermitano Giuseppe Tricoli giudicato “di interesse storico particolarmente interessante” dalla Soprintendenza archivistica per la Sicilia del Ministero per i Beni e le Attività culturali. “L’archivio – si legge nella dichiarazione notificata il 18 gennaio 2005 – testimonia l’attività di Giuseppe Tricoli, figura notevole della cultura e della politica siciliana tra gli anni Cinquanta e Novanta del secolo scorso. L’archivio consente, altresì, di ricostruire attraverso la documentazione riguardante l’attività parlamentare e politica di Giuseppe Tricoli, vicende significative della storia siciliana”. Il materiale può essere raggruppato in due filoni principali: quello politico e quello storico. Sessanta faldoni riguardano carte significative e uniche per ricostruire le vicende degli ultimi cinquant’anni della Destra siciliana. Vi sono, infatti, conservate circolari, disposizioni, materiale propagandistico, congressuale ed elettorale del partito del quale Giuseppe Tricoli dall’immediato dopoguerra alla sua scomparsa rivestì alte cariche dirigenziali: segretario provinciale, segretario regionale, componente della segreteria nazionale. Detto materiale è indubbiamente interessante e prezioso, per non dire unico, poiché non esiste un altro archivio “ufficiale” e altrettanto ricco che ci permetta di ricostruire le vicende della Destra siciliana nel periodo in questione. Altri faldoni racchiudono documenti raccolti nel corso della sua attività come membro del Parlamento siciliano tra il 1971 al 1991: testi di “interpellanze”, “interrogazioni”, “disegni di legge d’iniziativa parlamentare”, “mozioni”, “ordini del giorno” concernenti la Settima l’Ottava, la Nona e la Decima Legislatura dell’Assemblea regionale siciliana. Notevole, inoltre, la documentazione riguardante i “corrispondenti” tra i quali: Giorgio Almirante, Pino e Adriano Romualdi, Arturo Michelini, Gianfranco Fini, Alfredo Cucco, Castrense Civello, Gianni Allegra, Gaetano Falzone, Gioacchino Volpe. Altri numerosi faldoni contengono invece il materiale documentario e fotografico raccolto per le numerose pubblicazioni di storia moderna e contemporanea realizzate nel corso della sua attività scientifica. Ma anche prezioso materiale, rimasto inedito, raccolto in vista di nuove pubblicazioni mai realizzate per la sopraggiunta malattia che nel 1995 ne avrebbe provocato la morte.

 

Elenco di consistenza del fondo Giuseppe Tricoli

Elenco di consistenza del fondo Giuseppe Tricoli

Il fondo Giuseppe Tricoli raccoglie un vasto complesso documentario prodotto dalla attività di studioso e storico, uomo di cultura, politico e deputato, nonché di docente universitario. Si conservano infatti la maggior parte dei suoi scritti autografi e dei suoi manoscritti, degli interventi all’Assemblea regionale siciliana e del materiale raccolto durante il suo impegno politico in seno alla Federazione provinciale di Palermo del Msi, alle organizzazioni giovanili del partito e al Comitato centrale e Direzione nazionale del Movimento sociale italiano.

Ha una consistenza di 94 buste complessive, strutturate secondo l’ambito di attività svolta:

– Attività politica, 1946-1995 comprende: attività di partito, 1952-1995; gruppi giovanili, 1952-1995; elezioni e campagne elettorali, 1953-1994; federazione Msi-Dn di Palermo. Congressi provinciali, 1946-1992; consiglio provinciale di Palermo.
Ha una consistenza di 20 buste e raccoglie la documentazione sui congressi nazionali del Msi (dal III al XVII), sulle riunioni del Comitato centrale, del Consiglio nazionale e dell’Esecutivo nazionale, sugli orientamenti e le direttive di propaganda del partito, sui convegni organizzati dal partito Gruppi giovanili del Msi, schedari, indirizzari e prospetti dei risultati elettorali delle elezioni amministrative e politiche,

– Attività professionale e scientifica, 1947-1995.
Ha una consistenza di 52 buste e raccoglie materiale relativo all’attività professionale e scientifica del prof. Tricoli, oltre alla documentazione con gli istituti culturali e gli enti con cui ha interagito o di cui ha fatto parte in qualità di socio, di collaboratore e di presidente. Contiene inoltre la documentazione riguardante l’attività accademica di Tricoli: dattiloscritti; calendari degli anni accademici; fotocopie; appunti manoscritti; registri delle lezioni; programmi dei corsi universitari; pratiche universitarie sul suo stato personale e professionale

– Attività parlamentare, 1971-1995 comprende materiale documentario dei lavori parlamentari nella Assemblea regionale siciliana: interventi, mozioni, interrogazioni, resoconti stenografici (dal 1971 al 1991), sia documentazione a soggetto e materiale sui dibattiti politici e parlamentari per lo svolgimento dell’attività di deputato da parte di Tricoli.
Ha una consistenza di 13 buste.

– Corrispondenza, 1955-1995 comprende il carteggio personale, politico (sezioni Msi-Dn, 1971-1991), culturale e accademico. Ha una consistenza di 9 buste.